L’Italia è tutta la sua Storia. CentroStorico offre le soluzioni per ristrutturarla. Da Leca Laterlite la nuova gamma di sistemi e soluzioni per ristrutturare: calcestruzzi, massetti, sottofondi, livelline e altri prodotti utili a completare le prestazioni dei sistemi tecnici.

 
 

CentroStorico si pone l'obiettivo di risolvere con attenzione e semplicità, ogni esigenza nel campo del rinnovo, del ripristino e del restauro anche conservativo soddisfando sia i bisogni della progettazione del del cantiere con specifiche soluzioni per:


• Leggerezza;

• Bassi spessori;

• consolidamenti strutturali;

• Sistemi ecobiocompatibili;

• Facilità esecutiva;

• Sicurezza di cantiere;

  1. Servizi tecnici di consulenza alla progettazione e di assistenza nelle fasi operative di cantiere.





Per ogni ristrutturazione

L’origine di CentroStorico evidenzia con grande forza la sua vocazione a interventi di ristrutturazione, sia in ambiti di pregio e di importanza storica che nei lavori di tutti i giorni: per portare avanti la cultura del risanamento è però necessario conoscere a fondo le tecniche e l’operatività con la quale si interviene in questi delicati ambiti.


Gli specialisti delle soluzioni leggere e isolanti

Ecco perché CentroStorico sviluppa le proprie radici nell’esperienza di Laterlite, da oltre 40 anni leader nelle soluzioni leggere e isolanti in argilla espansa Leca con milioni di metri quadrati di ristrutturazioni realizzate con successo in tutte le più importanti città italiane.


L’argilla espansa Leca

Tutto nasce impiegando l’aggregato che più di ogni altro è il perfetto connubio tra leggerezza, resistenza e isolamento: l’argilla espansa Leca, in grado di offrire le migliori prestazioni anche per interventi in Bioedilizia perché certificato Anab- Icea da oltre 10 anni.

Leca è un prodotto nature, riutilizzabile, riciclabile ed eterno: massima sicurezza delle prestazioni nelle soluzioni progettate e costruite per durare nel tempo.


I nuovi premiscelati

A 20 anni dal primo prodotto premiscelato in sacco Laterlite a base di argilla espansa Leca, CentroStorico è la nuova gamma di premiscelati della “seconda generazione” studiati per offrire soluzioni tecniche certificate alle esigenze di ogni intervento di ristrutturazione.

 

Intro

CARATTERISTICHE TECNICHE

CALCESTRUZZO LEGGERO STRUTTURALE PREMISCELATO FIBRORINFORZATO A RITIRO COMPENSATO E ASCIUGATURA CONTROLLATA ADATTO ANCHE ALLA POSA DIRETTA DELLA PAVIMENTAZIONE


CAMPI D’IMPIEGO


• Realizzazione di getti collaboranti su solai in legno, laterocemento, calcestruzzo.

• Realizzazione di getti per la posa diretta della pavimentazione.

• Dovunque nel cantiere sia richiesto un calcestruzzo con buone doti di leggerezza e resistenza.

• Getti strutturali in interni ed in esterni, a norma con il D.M. 14 Gennaio 2008 “Norme Tecniche per

  le Costruzioni” e la “Circolare 2 Febbraio 2009” (Istruzioni alle Norme Tecniche per le Costruzioni).

MASSETTO LEGGERO PREMISCELATO FIBRORINFORZATO PER BASSI SPESSORI E A RAPIDA ASCIUGATURA


CAMPI D’IMPIEGO


• Massetti a ridotto spessore.

• Sottofondi alleggeriti monostrato.

• Massetti di finitura di sottofondi pluristrato.

• Massetti a veloce asciugatura.

• Massetti in genere, per interni ed esterni, adatti alla posa diretta di tutti i tipi di pavimenti.

CARATTERISTICHE TECNICHE

SOTTOFONDO LEGGERO PREMISCELATO AD ELEVATA COMPATTEZZA SUPERFICIALE E RAPIDO INDURIMENTO


CAMPI D’IMPIEGO


• Strato di isolamento ad elevata compattezza superficiale e rapido indurimento per sottofondi bistrato

  a ridotto spessore.

• Sottofondo monostrato a consistenza fluida per la posa diretta di pavimenti non sensibili all’umidità.

• Strati di isolamento-alleggerimento di sottofondi in condizioni di cantiere “gravose” per successive

  lavorazioni (intonaci, tavolati, ecc.).

• Strati di compensazione a superficie chiusa e compatta per la posa dei pannelli del sistema di

  riscaldamento a pavimento.

• Strati di isolamento termico per pendenze (massimo ca. 15 %) e coperture adatti alla posa diretta

  della membrana impermeabile.

CARATTERISTICHE TECNICHE

MALTA AUTOLIVELLANTE A INDURIMENTO RAPIDO PER BASSI SPESSORI


CAMPI D’IMPIEGO


Malta cementizia monocomponente a consistenza autolivellante e rapido indurimento costituita da cementi ad alta resistenza, cariche minerali quarzose selezionate, copolimeri e speciali additivi.


• Regolarizzazione della planarità in interni di:

     - supporti cementizi nuovi o esistenti;

     - superfici di piccole e grandi dimensioni.

• Rasature a rapido indurimento di supporti (sottofondi, calcestruzzi) in interno.

• Strato di finitura per la posa diretta di qualsiasi pavimentazione (ceramiche, moquettes, resilienti,

  parquet), anche soggetta a carichi elevati (classe P2 e P3 secondo classificazione UPEC).

• Impieghi solo in interni.

• Idoneo per applicazione su supporti con legante cemento e anidrite (previa primerizzazione).

• Spessori d’applicazione: 1-10 mm.

CARATTERISTICHE TECNICHE

PRIMER EPOSSIDICO BICOMPONENTE ANTIRISALITA DI UMIDITA’ PER L’IMPERMEABILIZZAZIONE E IL CONSOLIDAMENTO DI MASSETTI E CALCESTRUZZI


CAMPI D’IMPIEGO


È una resina epossidica bicomponente esente da solventi a bassa viscosità a due componenti predosati, a totale contenuto di materiale attivo: componente A (resina) e componente B (agente indurente) da miscelarsi al momento dell’impiego adatta a:


• Impermeabilizzazione di massetti e calcestruzzi che presentano un’umidità residua superiore a

  quella massima consentita per la posa di pavimenti sensibili all’umidità (parquet, resilienti, etc.).

• Consolidamento di sottofondi incoerenti e/o con proprietà meccaniche scadenti.

• Legante da miscelare con quarzo/sabbia per la preparazione di malte sintetiche per piccoli

  interventi di rasatura e/o riparazione.

• Impregnante ad effetto consolidante da applicare su supporti tipo massetti e calcestruzzi poco

  consistenti/incoerenti.

• Idoneo per impieghi in interni ed esterni.

• Compatibile con leganti cementizi e a base di solfati di calcio (gesso, anidrite).

CARATTERISTICHE TECNICHE

LATTICE D’AGGRAPPO E PRIMER FISSATIVO SUPERFICIALE


CAMPI D’IMPIEGO


È un’emulsione di resine sintetiche di colore bianco adatta a diversi impieghi.


• Promotore d’adesione in boiacche cementizie, idoneo alla posa di Massetto CentroStorico o

  Lecamix o tradizionale a basso spessore in aggrappo al supporto.

• Fissativo superficiale, per migliorare la coesione superficiale del sottofondo alleggerito Sottofondo

  CentroStorico e consentire la posa diretta di Livellina CentroStorico.

• Impregnante superficiale per la preparazione di supporti spolveranti prima della posa della

  pavimentazione.

• Idoneo sia in interni che esterni.

CARATTERISTICHE TECNICHE

ISOLANTE ANTICALPESTIO SOTTOPAVIMENTO PER IL RISANAMENTO ACUSTICO DEI DIVISORI ORIZZONTALI


CAMPI D’IMPIEGO


Impiegato nella ristrutturazione dei solai esistenti, garantisce il miglioramento acustico del livello di calpestio sia nel caso di sostituzione della pavimentazione, anche con il relativo sottofondo, sia nel caso di posa sul pavimento esistente. E’ ideale per migliorare il comfort acustico in sistemi sottofondi a basso spessore.


CARATTERISTICHE TECNICHE


Strato resiliente per l'isolamento acustico al calpestio Materassino CentroStorico costituito da schiuma poliolefinica espansa di densità 77 kg/m3 reticolata fisicamente a celle chiuse e accoppiata inferiormente e superiormente con geotessile tecnico in polipropilene. Spessore circa 2 mm.

CARATTERISTICHE TECNICHE

SISTEMA DI CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE

All’interno dei lavori di ristrutturazione, gli interventi di recupero dei solai esistenti rivestono un ruolo molto importante al fine di preservare la staticità dell’edificio migliorandone il comportamento resistente e la sicurezza sismica.

La soluzione tecnica dipende da numerosi fattori:

• Tipologia di solaio: legno, laterocemento, calcestruzzo, volte in mattoni, metallico;

• Tenuta statica del solaio: per le strutture in legno è da verificare lo stato di conservazione delle travi (in particolare delle teste) e dell’assito;

• Spessori disponibili: spesso ridotti in quanto in passato la presenza impiantistica a pavimento era poco diffusa;

• Carichi d’esercizio: i solai nati per supportare carichi modesti, alla luce della modifica delle esigenze e destinazioni d’uso dei locali spesso devono essere resi più resistenti e rigidi;

• Deformabilità e inflessione: i solai esistenti, prevalentemente quelli lignei, presentano deformabilità eccessive (dovute agli effetti subiti da elevati carichi di esercizio non adeguatamente dimensionati) che ne limitano la perfetta fruibilità e resa estetica della pavimentazione (ad esempio fessurazioni nelle ceramiche).

La soluzione alla presenza degli impianti elettrici ed idrici va trovata analizzando al meglio le condizioni esistenti, evitando di inserirli nella nuova soletta di calcestruzzo così da escludere riduzioni di sezione reagente; si suggerisce di posizionare gli impianti nelle murature perimetrali e/o inglobandoli nella caldana del solaio preesistente (per strutture in laterocemento). Il calcolo strutturale andrà eseguito da un tecnico abilitato e asseverato dalla Direzione dei Lavori in presenza di eventuali varianti.